Bolognando
Bolognando
Bolognando
Bolognando

Bolognando

Prezzo di listino
€39,90
Prezzo scontato
€39,90
Tasse incluse. Spedizione calcolata al momento del pagamento.

Bologna La Rossa, La Dotta, La Grassa Tutto in una scatola!

Bolognando è un inno alla "Bolognesità"!

Sarà possibile essere il proprietario di Via Indipendenza, abitare in Piazza Maggiore, frequentare le principali attività commerciali della città e conoscere ed imparare nuovi aneddoti e detti della tradizione Bolognese. 

Sul tabellone troverai tutte le più famose strade cittadine e le pedine (per giocare fino a 8 partecipanti) raffigureranno le eccellenze bolognesi: dalle Due Torri al Nettuno, dai Tortellini alla Mortadella

Cinque bajuc Banca Bologna

200 bajuc banca Bologna

Le banconote sono dedicate ai personaggi che hanno fatto la storia di Bologna, o che da Bologna sono partiti per cambiare la storia!  

 Eh Ban BanMo sorbole

Cogli le occasioni, ma stai attento ai contrattempi!

36 carte "Eh bän bän!" e 36 carte "Mo sorbole!" con le quali avrai la possibilità di guadagnare o perdere denaro, muoverti più velocemente in città, finire alla DOZZA (il carcere di Bologna) o di ricevere penalità: se entri al ristorante ed ordini gli spaghetti alla bolognese salti un turno! Non esistono brisa!

Sei pronto a vivere l'avventura? 

Brisa fèr lèsen! Csa Fäggna? Andäggna o stäggna? 

 

 CONTENUTO DELLA SCATOLA:
1 Tabellone
8 Pedine
37 Contratti (27 terreni, 6 porte cittadine, 2 stazioni, 2 stadi)
8 Basi per le pedine
36 Carte  "Eh bän bän!"
36 Carte "Mo Sorbole!"
500 Banconote (5, 10, 100 e 200 Bajûc)
6 Carlini
2 Pedine Turista
2 Pedine studente
32 Palazzi e 12 Hotel
2 dadi Rosso Blu!

 

Il progetto Bolognando nasce nel febbraio 2017 ed è un gioco da tavola ambientato nella città di Bologna, creato nel pieno rispetto delle normative vigenti su Copyright e Diritti di Immagine. Infatti Bolognando è un’idea nata per gioco tra amici e vuole proseguire con lo stesso spirito.

Mission del progetto non è quindi il profitto, ma un’occasione imperdibile per omaggiare la città che ci ospita e ci ha visto crescere, le sue mille sfaccettature e le sue peculiarità, sempre più in luce anche grazie alla ravvivata vena turistica della città.